Login
Main menu
 1  1  2096
Messaggi visualizzati: da 1 a 2 di 2.
 1

Serata informativa organizzata da Legambiente giovedì 22 ottobre all'Auditorium della Fondazione in Via Sant'Eufemia 12 a Piacenza... per cercare di capire e per impedire che errori, risposte demagogiche e false credenze provochino altri danni.

Alluvione:
Che cosa è successo veramente la notte del 14 settembre scorso?
Che cosa manca nelle procedure di prevenzione e di allarme?
Quali norme sono state ignorate per l'interesse di pochi?
Che cosa c'entra la ghiaia dei fiumi con l'alluvione?
Ma soprattutto che cosa possiamo fare oggi perchè questo disastro non si ripeta ancora?

Per rispondere a queste e a tante altre domande sul futuro della Val Trebbia e della Val Nure vi invitiamo il 22 ottobre ad una serata alla Fondazione alle 21

Intervengono :
-Giuseppe Marchetti,geologo e professore emerito dell'università di Pavia
-Marco Monaci,- direzione tecnica del CIRF il Centro per la riqualificazione fluviale
-Giuseppe Castelnuovo esperto di pianificazione di Legambiente

E mercoledì prossimo 28 novembre si replica l'incontro a Rivergaro nella biblioteca comunale.


Claudio e Patrizia - Nella natura i profumi, i colori e i suoni si rispondono (Baudelaire)

617
Lun 8 Set, 2014, 8:44 pm

Scomode Verità... e chi ci perde sono i cittadini che vivono in aree a rischio senza saperlo. Alluvione e Piacenza: se vogliamo che questa tragedia non si ripeta, occorre ripensare al rapporto che abbiamo con i fiumi ed il territorio, i cambiamenti climatici ce lo impongono purtroppo ed usare i finanziamenti per l emergenza per rifare tutto come prima é una grave responsabilità per chi governa....

Incontro molto interessante per chi vuole capire e non accetta risposte qualunquiste su ghiaia e piante davvero troppo deboli da sostenere su basi scientifiche… per tutti quelli che "gli ambientalisti sono la causa di tutti i mali" impagabile sentire un tecnico come l’ing. Monaci del CIRF (Centro Italiano di Riqualificazione Fluviale) e il mitico Binelli di NoTube con le eloquenti diapositive del noto geologo Marchetti (prof. Emerito dell’Università di Pavia ma prima ancora autentico amante del Trebbia ieri sera assente per problemi di salute) spiegare il comportamento dei fiumi e vedere come le aree investite dall'alluvione erano DI FATTO aree di classe A ovvero fluviali (ovvero del fiume) oppure di classe B e C quindi esondabili ha chiarito definitivamente le responsabilità per i danni materiali e non… le fasce hanno funzionato perfettamente prima e dopo i paesi e le criticità sono state nei centri abitati dove ci sono persone in zone a rischio senza neppure saperlo perché il fiume è passato dove DOVEVA passare mentre sulle carte le fasce fluviali nei centri abitati sono state ritagliate… assenti Regione, Provincia, Sevizio Tecnico di Bacino, Consorzio di Bonifica tutti enti responsabili della pianificazione del territorio per il quale sono pagati ma non potranno nascondersi il 7 novembre a Cerignale al forum pubblico sul Contratto di Fiume Trebbia che cade in un momento particolarmente opportuno. Ecco un articolo sulla conferenza

http://www.ilpiacenza.it/cronaca/conferenza-su-alluvione-monaci-ridiamo-al-fiume-i-suoi-spazi.html

Riportiamo l'articolo di Libertà dopo il primo incontro e ringraziamo Laura Chiappa di Legambiente per le foto condivise.


Claudio e Patrizia - Nella natura i profumi, i colori e i suoni si rispondono (Baudelaire)

617
Lun 8 Set, 2014, 8:44 pm
Messaggi visualizzati: da 1 a 2 di 2.

Powered by ChronoForums - ChronoEngine.com

Associazioni naturiste

Vitto, alloggio e attività

Facebook